Il “punto di Sally” su Imperia – Amatori Genova 60-7

Buona la prima…anzi la seconda…

Il titolo dice tutto, eh si perchè nonostante ieri, 5 Febbraio 2012, fosse sul calendario la seconda giornata di ritorno del campionato di Serie C – Girone Liguria-Piemonte, per i ragazzi del coach Flavio Perrone era la prima partita ,essendo stata annullata per maltempo quella in casa del CUS Savona il 29 Gennaio .
Ma le novità non riguardono solo il ritardo del campionato: infatti questa giornata segna l’esordio in campionato di molti giocatori del giovane Sanremo Rugby. Ecco i nomi dei “6” matuziani: Luca Bigi, Luca Beruto, Manuel Salaris, Agostino Minniti, Alessandro Marsili e Federico Di Franco (quest’ultimo schierato solo come rimpiazzo, non essendo al 100 %).
Tutti (eccetto Salaris e Di Franco ) esordienti nel campionato di Serie C .
Cronaca di una giornata rugbystica
Ore 13:00
Mentre tutte le partite del girone sono sospese per precauzione contro il maltempo e metà Italia è sepolta sotto una spessa coltre di neve, il clima rivierasco non si smentisce, al campo “Pino Valle ” di regione Baitè (Imperia) la giornata è splendida  e nonostante il posto abbia conosciuto temperature più miti sicuramente non ha scoraggiato nessun atleta e simpatizzante.
Il campo è in condizioni ottimali e mentre gli atleti Sanremesi e Imperiesi cominciano a radunarsi ,sul campo si sfidano le UNDER 14 dell’Amatori Genova  e dell’Imperia,un incentivo per tutti gli atleti che magari nutrivano dubbi sulla temperatura ambientale (ammesso che c’è ne fossero). Dopo circa mezz’ora ecco che la compaggine dell’Imperia è al completo, tra titolari ,panchina e riserve si contano ben 22 volenterosi ponentini che sfideranno gli atleti Genovesi ,giunti nel frattempo con due pulmini. Il coach Flavio Perrone entra negli spogliatoi , gonfio d’orgoglio constatando il numero degli atleti e comunica le ultime informazioni agli atleti e designa il capitano ( Felipe ) e il vice capitano (Manuel Salaris) ,quest’ultimo apprende la notizia con stupore misto ad orgoglio,non sapendo bene come si dovrà comportare,è pur sempre un’autorità in campo suo malgrado .
Si procede alla consegna delle maglie e subito dopo ecco arrivare l’Arbitro a esaminare le distinte ,tutto è pronto e gli atleti si avviano al campo per il riscaldamento .
Ore 14:30….
Fischio di inizio , nella formazione iniziale gli atleti Matuziani trovano posto nel seguente ordine , col numero 4 ,Manuel Salaris ,schierato in seconda linea ,numero  —-  Alessandro Marsili in forza come Pilone sinistro , Bigi luca ( numero —-) ala e Agostino Minniti (numero) come terza linea flanker ,Beruto e Di franco in panchina .
Notevole il coraggio del coach che sconvolge la mischia ,inserendo ben due  atleti   del Sanremo Rugby, una mischia che all’inizio un pò soffre ,ma che con i consigli dei loro colleghi Imperiesi uniti alla buona volontà dei Sanremesi riesce comunque a dar filo da torcere agli avversari.Il primo tempo si conclude 24 a 0 per l’Imperia con un’ottima prestazione di Marsilii sempre presente col sostegno e trascinatore di una meta . Ottimo anche l’esordio di Minniti che con eroismo aggrediva chiunque avesse la palla ,Bigi ha una buona visione di gioco e si fà sentire sull’ala mentre Salaris piazza pochi,ma significativi placcaggi che evitano in un caso un rischio di sfondamento da parte di un pilone Genovese.I minuti corrono fino al fischio dell’arbitro ,tutti negli spogliatoi !!
Secondo Tempo
Nuove raccomandazioni da parte di Flavio,che esorta tutti (in special modo i sanremesi ) a continuare ad aggredire l’avversario e a proporsi per la palla ,medicate escoriazioni ,tagli di vario genere o normali “botte ” la formazione rientra in campo uguale all’inizio del primo tempo ,l’Imperia piazza altre mete ed è ora di far entrare l’ormai impaziente Beruto ,in forza come seconda linea a  sostituire l’ormai esausto Salaris .
Allo scoccare degli 80 minuti ecco il fischio finale ,l’Imperia si eleva sopra ai Genovesi per 60 a 7 …ma il bello del Rugby è anche questo,tutti in campo per fare il tunnel e stringere la mano agli avversari ,il tutto condito dalla colorita canzone degli atleti Imperiesi e Sanremesi.Tutti di corsa sotto le doccie e poi via…….
Terzo tempo …..
dalle 17:00 alle ( non esiste una fine ufficiale)
Finalmente quello che aspetta un Rugbysta alla fine della guerra è servito, pasta,birra,bevande , tanti amici  e la tivù con la diretta del “Sei Nazioni” ,si parla ci si complimenta ,si discute e non solo con i propri compagni ,anche con gli avversari ,come da tradizione rugbystica e rispettando il motto ” A rugby non si gioca contro l’avversario,ma con l’avversario ”
Soddisfazione del Coach ,speranzoso che questo sia solo l’inizio  ,sperando di contribuire alla crescita formativa dei Sanremesi che un giorno non troppo lontano, potranno  cimentarsi da soli nel campionato.

Manuel Salaris

Top