Avvincente esperienza in Costa Azzurra per i giovani del Sanremo Rugby

 

Un papà con in spalle il suo bambino biondo e riccioluto segue altri bambini che giocano. Poco lontano un gruppo di ragazze corrono e giocano passandosi un pallone ovale. Genitori ealtri bambini e ragazzi ai bordi dei prati con macchine fotografiche e borse piene di torte, focacce e panini.

Siamo a Nizza ma non ai giardini di place Massena ma nel complesso sportivo dello Stade Niçoise: uno stadio più quattro campi attigui tutti in erba sintetica, Clubhouse recensita su Tripadvisor e parcheggio bus e auto interno. Siamo nella culla del rugby transalpino: il sud della Francia. Qui si gioca già da piccoli con mischia e touche, qui il rugby è seguito più del calcio.

Il Sanremo Rugby con le sue formazioni Under 8, 10 e 12 è stato invitato sabato 2 aprile insieme agli amici del Savona Rugby per un’amichevole con i pari età dello Stade Niçoise, la squadra cittadina di rugby. Come è usanza, lo stadio è stato dedicato ai più grandi e qui si sono svolte le partite Under 12, il campetto “piccolo” per l’Under 8 e quello intermedio per gli Under 10.

Chi si aspettava una “passeggiata” da parte dei francesi è rimasto deluso. L’insieme delle forze di Savona e Sanremo Rugby (in una sorta di rappresentativa della west coast ligure) ha permesso di giocare partite aperte, combattute e anche di vincerne alcune da parte degli Under 12, Under 8 e Under 10.

Per i piccoli come per i grandi. In questo sport bellissimo è così: i più forti quando riconoscono il valore dell’avversario sul campo lo applaudono e lo invitano a giocare.

Così Mirko Di Vito e Ulisse Becher, responsabili sportivi dei due sodalizi italiani a fine partita: “E’ per noi una giornata memorabile. Questi ragazzi emozionano per crescita, voglia, disciplina, grinta, coesione, sostegno reciproco”

Sanremo - Nizza - Savona Rugby
Sanremo – Nizza – Savona Rugby
Top